Chi siamo

Se ti stai domandando il significato del termine Breaters, ecco svelato il mistero: nasce dalla fusione di due verbi inglesi, To breathe (respirare) e To eat (mangiare).

Mangiare respirando, ecco il segreto.

Mettere uno spazio tra l’impulso e la risposta automatica che siamo soliti dare.

Dove non funzionò alcuna dieta, la consapevolezza cominciò ad attecchire.
Senza dimenticare l’amore... o meglio, l’amicizia.

Il “miracolo” di Stefano è avvenuto grazie alla cura di Ilaria, una sua amica che studiava da psicoterapeuta, che un giorno si stufò di vederlo soffrire e che gli insegnò a meditare.

Quello di Giorgio si deve all’incontro con molte persone che come lui stavano cercando di smettere di mangiare emotivamente e che gli spiegarono che per non mangiare in eccesso bisogna occuparsi per prima cosa della propria anima.

 

Ciò che è difficile fare da soli, insieme diventa possibile.

 

È così che le storie dei due fondatori si trasformano in un percorso che si prende cura della sofferenza dovuta a una relazione disarmonica con il cibo e con se stessi ponendo attenzione alla causa (la sofferenza emotiva) invece di concentrarsi sull’effetto (il cibo e il controllo dello stesso).


Il nostro approccio


Breaters ti guida a sviluppare la resilienza emotiva e ti aiuta a coltivare l’autoregolazione grazie alla Mindfulness

È un percorso di supporto quotidiano basato su meditazioni  specifiche mirate ad ampliare lo spazio di tolleranza a quelle emozioni disturbanti come ansia, stress, paura, frustrazione, senso di inadeguatezza, che creano una connessione diretta con un utilizzo del cibo di natura emotiva.

Lo sviluppo della compassione verso se stessi e la focalizzazione interiore, garantiscono un cambiamento profondo e duraturo nel rapporto con l’alimentazione e con la percezione di sé e del proprio corpo.

La pratica del Mindful Eating (nutrirsi in consapevolezza), favorisce la possibilità dell’individuo di sviluppare le proprie qualità innate e di coltivare abilità personali e risorse verificate nell’esperienza diretta senza ricorrere a imposizioni esterne come diete deprivanti o controllo del peso.



IL TEAM

GIORGIO SERAFINI PROSPERI 2

Sono nato nel 1968. Ho fatto tutti i mestieri nel campo della scrittura: critico teatrale, giornalista, drammaturgo (ho vinto vari importanti premi come autore di teatro), autore televisivo, soggettista cinematografico. Nella mia seconda vita ho cominciato a praticare yoga e meditazione. Insegno pratiche di consapevolezza e sono diplomato Mindfulness counselor.

Perché Breaters?

Breaters non è un prodotto, è un’esigenza. Rendere accessibile a più persone possibili un percorso sistematico basato sull’esperienza che mi ha consentito di liberarmi dalla schiavitù di rapporto doloroso e problematico col cibo e col corpo. Questa esigenza è diventata un metodo e gli strumenti che lo compongono sono gli stessi che hanno funzionato per me. Tutto quello che ho imparato nel mio viaggio da obeso triste e sconfitto a persona grata di essere viva è dentro Breaters.


1STEFANO IORINO 

Nasco ingegnere per volontà altrui. Ma l'unica struttura che non riuscivo a progettare era la mia vita. Questo perché ero intrappolato in 133 chili di peso. Dato che i metodi tradizionali non funzionavano, grazie all'intuizione di un'amica, ho accettato di guardare il problema da un'altra angolazione. Praticando la consapevolezza è cominciata la mia rinascita e mi sono lasciato 50 chili di sofferenza alle spalle.

Perché Breaters?

Breaters concretizza il desiderio di rendere fruibile a chiunque il percorso di crescita che ha cambiato la qualità della mia vita.  Con Giorgio condivido fin dal primo incontro la visione di trasformare e rendere più efficace la relazione d'aiuto da offrire a persone che come noi soffrono nel rapporto col proprio corpo, col cibo e con le emozioni.


4-3DELIA RAVETTI

Inizio il mio percorso con la laurea in Biologia che dà il via ad un’intensa e continua formazione: in Scienze dell’alimentazione, in Naturopatia, per poi approfondire, oltre a tutti gli aspetti dell’alimentazione come cura, l’Energetica Tradizionale Cinese, la Riflessologia, la Psicobiologia dei processi motivazionali. Sono diplomata Mindfulness counselor.

Perché Breaters?

Mi occupo ormai da molti anni, nella mia professione di nutrizionista, del rapporto cibo-corpo-mente ed utilizzo con successo un approccio basto sulla consapevolezza. Ho riscontrato quanto il concetto “classico” di dieta sia spesso un’inutile spreco di energia, un intervento esterno su un sistema che resiste e rifiuta. La visione di Breaters coincide con la mia perché credo che si debba partire da un punto di vista diverso e accompagnare le persone ad arrivare naturalmente al giusto peso.


5-2FRANCESCA ROSSO

Scrivo, danzo e pratico yoga. Laureata in cinema, sono una giornalista freelance e una copywriter. Dal 2005 pratico yoga e dal 2016 sono istruttrice certificata Yoga Alliance. Ho frequentato varie forme di danza: dall'afro al butoh giapponese, dalla danza sensibile all'indiana odissi. Le pratiche che mi interessano di più sono quelle in cui corpo, mente e spirito sono in connessione.

Perché Breaters?

Il corpo ha una naturale sapienza. Imparare a fidarsi di lui, ascoltandolo e prendendosi cura dei suoi messaggi, vuol diventare più stabili e in equilibrio. Il percorso che propongo si chiama “Abitare il corpo”: attraverso semplici pratiche di respiro, yoga e movimento consapevole, le emozioni e le sensazioni affiorano dal corpo senza incastrarsi nei pensieri lasciandoci liberi di sperimentare un nuovo modo di vivere in armonia con noi stessi e gli altri. Il corpo diventa una casa, un luogo dove possiamo sempre ritornare.


CINZIA PEZZOLESI

Sono una Psicologa Clinica e una Insegnante Mindful Eating.3
Utilizzo un approccio integrato di Terapia Cognitiva Comportamentale (CBT) e Interventi di Mindfulness per promuovere uno stile di vita più sano, più felice e più equilibrato. Ho una passione per Mindful Eating che deriva dalla mia esperienza personale di ex atleta professionista.

Perché Breaters?

Credo che l’approccio Breaters porterà a cambiamenti sostenibili a lungo termine in modo dolce ma ugualmente potente. In molti anni di lavoro come terapista sono molto entusiasta di prendere parte allo sviluppo di un approccio efficace e mirato per affrontare l’alimentazione emotiva.

Hai bisogno di parlare con noi?

Compila il form e ti contatteremo a breve per rispondere a tutte le tue esigenze

Iscriviti alla newsletter

Inserisci i tuoi dati nei campi qui sotto per ricevere aggiornamenti da Breaters!