iIl cibo emotivo è la "punta dell'iceberg", quali emozioni si nascondono dietro la fame emotiva?

 

GMT20200618-165933_-Il-cibo-e_640x360

 

IIIeri si è concluso il webinar, che hai la possibilità di rivedere nel video, ed io ci tengo molto a dirti  quanto sia grato della possibilità di mettere la mia esperienza al servizio di coloro che ancora sono imprigionati nella sofferenza dovuta ad una relazione difficile con se stessi, con la propria immagine corporea e con il cibo.
La nostra missione in Breaters è di diffondere e testimoniare, come dicevamo ieri nel webinar, che c'è un'altra via di accesso alla soluzione del problema.
Fatta di ascolto di sé, compassione, gentilezza.

Costruita sul prendersi carico, come dei genitori amorevoli, magari come quei genitori che non abbiamo avuto, delle nostre parti sofferenti, fragili, spaventate e di rassicurarle, di accompagnarle verso la libertà.
Di questo ci occupiamo in Breaters, di fornire gli strumenti che abbiamo scoperto per ricollocarci rispetto alla sofferenza di una vita con maggiore benevolenza e flessibilità.
 
Proprio per questo motivo, per vedere se Breaters possa rispondere alle tue esigenze,
ti offriamo 14 giorni di prova completamente gratuita con tutte le funzionalità del Percorso già attive.
Se vorrai onorarci della tua fiducia, ti invitiamo a provare il percorso Breaters senza nessun impegno.

Per farlo ti basta cliccare sul tasto "Inizia gratuitamente il percorso".

INIZIA GRATUITAMENTE IL PERCORSO

Spero di conoscerti presto. 
Un abbraccio,
Giorgio Serafini Prosperi